13,41 euro è il salario minimo di uno Statale, sindacati in confusione

Busta paga alla mano, di cui qui in alto nello stralcio, si possono verificare gli estremi. Un dato obiettivo perchè se le parole sono importanti come disse quel tale, lo sono anche di più i numeri. Ebbene, la paga oraria media lorda, di uno Statale medio inquadrato nell’area istruttori, supera e di molto, la paga oraria minima che si vorrebbe fissata per legge a 9,00 euro dalla ritrovata unità tra opposizioni sociali ed opposizione politica. E dire che non più tardi del 2019, più precisamente il 13 Marzo 2019, la trimurti con Landini in testa, si diceva decisamente contraria all’istituzione del salario minimo per legge perché avrebbe svuotato i poteri negoziali e marginalizzata l’azione sindacale. Tanto, formalmente consegnato agli atti parlamentari della Commissione permanente lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato, da Cgil, Cisl, Uil che oggi danno di matto in Tv e promettono manifestazioni di piazza imponenti a tutela del lavoro povero. Il rischio, se dovesse essere regolato alla carlona come propongono le opposioni unite al primo Governo matriarcale della Repubblica, i salari reali dei lavoratori in tempo di crisi globali come quella dei debiti sovrani, potrebbero essere tagliati in forza di legge. E’ già accaduto nel 2011, al tempo del governo Monti, sorvegliato speciale della finanza apolide, eterodiretto da Berlino…

(Visited 658 times, 1 visits today)

Lascia un commento