La Bongiorno non sa che cosa fare e le spara grosse sugli Statali per distogliere l'attenzione

luglio 1, 2018 at 5:30 admin

Sorrentino di Cgil, altro che agente provocatore, siamo al ministro provocatore. La Bongiorno non sa che cosa fare e le spara grosse. Ancora una volta si ritorna a colpevolizzare i lavoratori generalizzando su comportamenti di una esigua minoranza da condannare. Non sono certamente le assenze dei furbetti a condizionare i rendimenti delle pubbliche amministrazioni quanto piuttosto i sottorganici, l'assenza di formazione e la precarizzazione dei servizi pubblici;                                                                                                                                 

Turco di Uil-PA, cambiano i Governi, ma la musica resta la stessa. Si prende a pretesto gli abusi di una minoranza circoscritta di lavoratori del pubblico impiego per distogliere l'attenzione dell'opinione pubblica dalla progressiva privatizzazione dei servizi pubblici a tutto vantaggio dei privati. Per ritrovare efficienza bisogna valorizzare le professioni del pubblico impiego ed investire nei servizi al cittadino;                               

Petriccioli della Cisl, siamo disponibili a collaborare con la neo Ministro Bongiorno per dare corso al cambiamento su assunzioni, precariato, esternalizzazioni, sostegno alla formazione ed alla innovazione tecnologica

[fonte.1[fonte.2[fonte.3]

Posted in: attualità

Tags: , , , , , , , , ,

Cgil, Cisl, Uil, indignano la sufficienza ed i ritardi nelle trattative per i rinnovi di Sanità ed EELL

gennaio 28, 2018 at 10:11 admin

..e se per le Forze Armate lo sfozo del Governo è stato imponente e tempestivo, non altrettanto lo è per il comparto Sanità-Enti Locali protestano le OOSS. Le modalità ed i ritardi nelle trattative per i rinnovi dei contratti con le quali Governo ed Aran per suo conto, stanno procedendo, indignano e non poco un comparto che conta circa un milione di lavoratori. Dopo otto lunghi anni di attesa, il Mef guidato Padoan ed il Governo, sembrano non prestare la necessaria attenzione ed il doveroso interesse verso una categoria di lavoratori tra i più poveri del pubblico impiego. Da sempre snobbata e relegata ai margini perché non direttamente a servizio delle cordate ministeriali custodi della cassa. Eppure sono numerosi e votano anch'essi...[fonte]

 

Posted in: General

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,